SINTOMI

Il sanguinamento rettale è il sintomo cardine di questa condizione patologica, ma il quadro clinico è variabile in relazione alla estensione ed alla severità della malattia.

Si possono avere i seguenti segni e sintomi:

  • diarrea ricorrente, con il sangue e/o muco anche notturna
  • dolore addominale che spesso si risolve o migliora dopo l’evacuazione
  • tenesmo rettale (frequente stimolo all’evacuazione)
  • sanguinamento rettale (riscontro di piccole quantità di sangue con le feci)
  • urgenza con difficoltà a trattenere lo stimolo defecatorio e una evacuazione di piccolo volume
  • incapacità di defecare nonostante urgenza
  • perdita di peso
  • fatica
  • febbre ricorrente (T< 38°C)
  • artralgie
  • nei bambini, rallentamento o mancanza di crescita

La sintomatologia accusata dal paziente dipende più dall’estensione della malattia, mentre l’entità dei sintomi è secondaria alla gravità delle lesioni.

La RCU ha nella maggior parte dei casi un andamento cronico intermittente con fasi di riaccensione della malattia seguite a fasi di remissione (spontanea o indotta farmacologicamente), mentre nel 20% circa dei casi la malattia ha un decorso di tipo cronico continuo.